Specializzazioni

nervralgia_ pudendo_osteopata_guarireCome Osteopata mi occupo del trattamento delle disfunzioni dell’apparato muscolo scheletrico, osteoarticolare, cardiovascolare, neurologico e neurovegetativo, ma ciò che mi ha appassionato e fatto crescere negli anni come professionista è stata la creazione di un trattamento efficace per la nevralgia del nervo pudendo. Dal giorno della mia tesi ad oggi, sono stato totalmente concentrato sul trovare una terapia che potesse aiutare chi ne era affetto.La nevralgia del nervo pudendo invalida in modo drammatico la vita di chi ne è affetto e i trattamenti esistenti spesso non tengono conto dei fattori causali ne tanto meno degli aspetti psicologici che ne derivano ritardando spesso di molti mesi la corretta diagnosi e il corretto trattamento.Dopo molti anni di attività posso affermare che da questa disfunzione è possibile guarire; ne sono testimonianza i molti successi ottenuti con i miei pazienti grazie ad un protocollo multi fattoriale.

Nervo pudendo: cenni anatomici

nervralgia_ pudendo_osteopata_guarire_Lecce_Michelangelo nervralgia_ pudendo_osteopata_guarire_Lecce_MichelangeloIl nervo pudendo è il principale della cute e dei muscoli della regione anale e perianale,  per il 20% costituito da fibre motorie, per il 50% da fibre sensitive e per il restante 30% da fibre autonome/viscerali.

Il nervo pudendo origina a livello sacrale, precisamente dai forami di S2-S3-S4, discende medialmente e caudalmente, quindi entra nella regione glutea e attraversa il grande forame sciatico, passando tra il legamento sacrospinoso (anteriormente) e il legamento sacrotuberoso (posteriormente), per poi portarsi nella regione perineale attraverso il piccolo forame sciatico, dove giace al di sotto del piano del muscolo elevatore dell’ano.

Qui, entra in uno sdoppiamento della fascia del muscolo otturatore interno e nel suo foglietto mediale, che forma il canale pudendo o di Alcock, nella fossa ischiorettale, dove si divide nelle sue tre branche terminali: nervo rettale inferiore, nervo perineale e nervo dorsale del pene/clitoride.

Il nervo rettale inferiore innerva la cute attorno all’ano, provvede alla sensibilità della parte inferiore del canale anale e della regione perianale e all’innervazione motoria dello sfintere anale esterno. Il nervo perineale garantisce l’innervazione motoria ai muscoli del pavimento pelvico; le sue branche sensitive innervano il perineo e la superficie posteriore omolaterale delle grandi labbra.

Il nervo dorsale del pene/clitoride costituisce la branca più superficiale, che si trova a livello della sinfisi pubica.

Lungo il suo decorso, il nervo pudendo è accompagnato dall’arteria pudenda interna e dalla vena pudenda interna, con le quali forma un pacchetto vasculonervoso, che circonda la terminazione del legamento sacrospinoso.

 

I commenti sono chiusi.